Lezione di poesia #1 La madeleine

(Dettagli dal passato per illuminare il presente)

La poesia, come il pane, è per tutti (R. Dalton)

La poesia, come la bellezza, è un diritto.
Il poeta riesce a scovare poesia e bellezza nelle piccole cose come nelle grandi, nei dolori come nelle gioie, nella tristezza come nella felicità, nei successi come nelle sconfitte, nell’ordinario come nello straordinario.
Il poeta vede e vive quello che vediamo e viviamo noi, ma lo fa più intensamente, soffermandosi a fissare sulla carta immagini, sensazioni, emozioni e parole che altrimenti andrebbero perdute.
Tutti possiamo essere poeti, basta affinare i nostri sensi, non avere fretta, assaporare le parole e… mettere da parte la timidezza.
Armiamoci di coraggio e curiosità, dunque: il nostro viaggio nella poesia, che è anche un viaggio dentro noi stessi, sta per cominciare.
Cari poeti, da oggi mettetevi in ascolto e osservazione, siate disponibili e aperti alla vita, annotate la bellezza sul vostro taccuino: parole, frasi smozzicate, odori, colori, metafore, similitudini, analogie… SI COMINCIA!
Ringrazio per l’idea della madeleine e per i testi introduttivi la collega e amica Sara Faroni, un’insegnante che mette poesia in ogni cosa che fa.
Annunci

I commenti sono chiusi.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: